domenica 19 febbraio 2006

La peggio gioventù VII

NOVEMBRE 1969.
1 Novembre: Roma, bomba al cinema Brancaccio.
Linea ferroviaria Treviso-Udine, attentato dinamitardo.
4 Novembre: Torino, ordigno esplosivo contro la scuola religiosa "San Giuseppe".
Prato, bombe contro un' industria tessile.
5 Novembre: Torino, sette studenti di sinistra arrestati per attentati vari.
Milano, violenze alla Bracco, Lagomarsino e IBM Italia.
6 Novembre: Torino, violenti incidenti provocati dai comunisti; feriti il vice-questore, un ufficiale di polizia e 33 agenti.
Pordenone, assaltata la sede del giornale "Il Gazzettino".
Bari, violenze dei comunisti contro impiegati ed operai; feriti 2 operai e 5 uomini delle forze dell'ordine.
Milano e provincia, gravi incidenti per gli scioperi dei metalmeccanici. Presa di mira la FIAT in Corso Sempione: tafferugli e sassaiola, contro l'edificio e contro la Pubblica Sicurezza, che si chiude con 56 feriti, di cui 53 della polizia. Picchetti bloccano la Bracco Industria Chimica e la Roche.Bassano del Grappa, azioni di disturbo alle industrie Metalfusione F.lli Toniotto, F.lli Meneghetti e ISCA con imposizione agli operai ed impiegati di abbandonare il posto di lavoro.Stessa imposizione da parte di elementi estranei all'azienda ai lavoratori della UNI.MAC e della FIMA.
Sabotata la linea ferroviaria Brindisi-Taranto.Bari, alla FIAT scontri tra scioperanti e personale che vuole lavorare: 2 feriti.
A Milano si vieta al personale con la violenza di tornare al lavoro nelle Aziende: Roche, S.I.O., Columbia e Gnocchi, Cartiera Binda, Kores, Gunther Wagner, Schering e Bracco.
Incidenti a Bologna alla Ducati Elettrotecnica, alla Cantieri Navali del Tirreno e Riuniti di Genova, alla Olivetti di Ivrea, a Bergamo e Stezzano.
7 Novembre: Milano, operai comunisti dell' Alfa Romeo aggrediscono un giornalista ed un fotoreporter del "Corriere della Sera".
Trieste, aggrediti due fotoreporter del giornale "Il Piccolo".
8 Novembre: Genova, i comunisti aggrediscono gli operai dei Cantieri del Tirreno che rifiutavano di scioperare.
Roma, estremisti di sinistra invadono la Facoltà di Magistero dell' Università.
10 Novembre: Rovagnasco di Segrate, la Everest Calcaterra è fatta segno di vandalismi.
11 Novembre: Torino, violenze alla FIAT Lingotto: bloccati gli uffici della Direzione; feriti un agente ed un carabiniere.
Milano, invaso lo stabilimento Corrada a Lainate e costretti allo sciopero i lavoratori della Roche e della Bracco.Venezia, minacciati i dipendenti della Mira Lanza da gruppi di scioperanti.
12 Novembre: Torino, violenze agli stabilimenti FIAT a Mirafiori, Lingotto e Stura. Impedito l'accesso agli impiegati.Genova e Torre Annunziata, occupate dai metalmeccanici le stazioni ferroviarie.Invasioni, minacce e vandalismi alle Officine Meccaniche Putin di Villaverla; alla SIAE Microelettronica di Cologno Monzese; alla Poli-Chimica ed alla Roche di Milano.
13 Novembre: Torino, nuove violenze alla FIAT; aggrediti gli operai della Commissione Interna a Rivalta.Bologna, il Consiglio Comunale decide il trasporto gratuito per gli scioperanti.Manifestazioni ed incidenti in tutta la penisola: a Milano alla Risomesa, alla S.I.O. ed alla Roche; a Bergamo alla Revisione Macchine Utensili, alla SIAD, alla Magrini ed alla SACE; a Siracusa occupata la Strada Statale 114.Roma, nuove violenze alla Facoltà di Magistero.
14 Novembre: Torino, la FIAT sospende 29 operai denunciati per atti di violenza. Disordini alla Lancia.Minacce e percosse a chiunque voglia lavorare: alla Roche a Bergamo; alla Inverni di Senago; alla Manuli Dardanio di Brugherio.Vandalismi alla Officina Meccanica Beltramelli di Stezzano e alla F.lli Lanza di Predore.Sesto San Giovanni (Mi), distrutte le auto e le moto degli operai e degli impiegati che non aderiscono allo sciopero.Bologna, assaltato l'Istituto Tecnico "Pacinotti".
15 Novembre: Roma, cortei e blocchi stradali.
17 Novembre: Seriate, alla IBI la ditta viene invasa e danneggiata, operai ed impiegati malmenati.
19 Novembre: Venezia, assaltata la direzione delle Assicurazioni Generali, e gli impiegati salvati a stento dalla polizia.Volanti Rosse imperversano al Nord in spedizioni punitive contro chi non sciopera: alla SIT a Schio, al Lanificio Nicolato di Chiampo, alla Smalteria e Metallurgia Veneta di Bassano del Grappa ed alla Pellizzari di Arzignano.Fondi (Lt), occupato ed incendiato il Municipio; numerosi feriti fra i carabinieri.Portici (Na), distrutti 6 autobus dai manifestanti.Catania, Taranto, Trento, Bari, violenti incidenti.Milano, i comunisti provocano violenti incidenti nelle strade del centro. Ucciso l'agente di Polizia Antonio Annaruma, ferito il questore Mario Guida e oltre 60 agenti. Assaltate le ambulanze che trasportano i feriti.
20 Novembre: Torino, devastato da studenti di sinistra il Liceo "Gioberti".
21 Novembre: Roma, i comunisti tentano di provocare un' insurrezione tra i detenuti del carcere "Regina Coeli". Aggredito e derubato un ufficiale di polizia.Milano, anarchici tentano di invadere il Palazzo di Giustizia. Violenze alla FIAT, alla UNILIT ed alla Pirelli.Torino, sabotaggi e scontri tra operai e dipendenti della Azienda Tranviaria.
23 Novembre: Roma, violenti incidenti, ferito un sottufficiale di polizia.Genova, aggressione da parte comunista contro i partecipanti al comizio del parlamentare liberale Durand de la Penne.
24 Novembre: Roma, attentato dinamitardo contro la Caserma dei Carabinieri della Legione "Lazio".
25 Novembre: Roma, il Partito Comunista costringe la giunta comunale a stanziare 30 milioni a favore degli scioperanti. Trovato ordigno esplosivo sotto un ponte dell' Olimpica.
30 Novembre: aggressioni da parte di estremisti di sinistra contro la comunità Israelitica romana.